Contenuto principale

Depressione - impariamo a riconoscerla: Articolo pubblicato in Bergamo salute



Capita a tutti nella vita di attraversare periodi difficili in cui ci si sente “giù di morale”, tristi, sconfortati, in una parola depressi. Non sempre, però, questo significa soffrire davvero di depressione. Esistono criteri precisi per diagnosticare la depressione. I sintomi più importanti sono calo dell’umore e perdita di interessi. Ma ne servono anche altri per essere certi di avere a che fare con questa malattia.
«Depressione è una parola spesso utilizzata per descrivere una serie di sentimenti, tra cui la tristezza, la frustrazione, la delusione, talvolta l’assenza o la perdita temporanea di progettualità» dice il dottor Mauro Savardi, psicologo. «Tuttavia, in clinica, il termine "Depressione" o "Depressione maggiore" si differenzia dai così detti giorni o momenti “down” per tre aspetti principali: intensità, durata e interferenza. Quando demoralizzazione e tristezza tendono ad accrescere d’intensità, a perdurare nel tempo e a interferire con il funzionamento sociale, relazionale, affettivo, cognitivo e lavorativo, allora si può sconfinare in un disturbo psicologico, cioè in una vera depressione».

Continua a leggere online sul web di Bergamo salute
Attachments:
Download this file (depressione impariamo a riconoscerla.pdf)depressione impariamo a riconoscerla.pdf[Intervista per la rivista Bergamo salute]282 kB